Cartoni animati

Preparatevi a salpare con Oceania

Preparatevi a salpare con Oceania Preparatevi a salpare con Oceania

Oceania il film d’animazione Disney che troveremo a Natale al cinema

C’era una volta una Principessa di nome Moana….

Questa bellissima principessa era originaria del Pacifico meridionale il suo nome venne però cambiato in Italia e divenne la Principessa Vaiana. La bellissima Principessa, come i grandi esploratori del mondo che attraversavano l’Oceano Pacifico, intraprende un lungo viaggio per salvare il suo popolo. Vaiana vive in un piccolo villaggio con i suoi genitori e la nonna paterna. È proprio questa a raccontare all’adolescente tutte quelle storie meravigliose di viaggi e di eroi che tanto hanno ispirato la decisione della Principessa di sfidare i mari. Il suo desiderio è quello di scoprire perché il suo popolo ha smesso di visitare il mondo al di là della barriera corallina. Durante il viaggio si imbatterà nel semidio Maui che la guiderà nella sua missione e la aiuterà nel combattimento contro le creature feroci dei mari. Maui è un semidio in disgrazia, che sta cercando di recuperare la sua importanza. Ha un potere muta-forma, indispensabile per aiutare la Principessa. Il suo enorme corpo è ricoperto di tatuaggi animati, che si muovono a rappresentare varie scene. Nasconde però anche lui un profondo disagio, quello di non considerarsi né un Dio né un umano, non essendo completamente nessuno dei due. Maui sarà però un aiuto prezioso durante questo lungo viaggio ai confini del Pacifico farà scoprire a Vaiana l’unica cosa realmente importante: la sua identità. 

In molte lingue polinesiane Moana significa “oceano”, infatti la nostra protagonista manifesta una appartenenza unica al mondo marino e alle creature che lo popolano. Tra questi abitanti il personaggio negativo si nasconde dietro Tamatoa, un sadico e narcisista granchio del cocco lungo 15 metri proveniente dal regno dei mostri. È un vecchio nemico di Maui a cui aveva rubato tempo fa un arpione magico per abbellire il suo guscio. Ma l’antagonista principale del film animato è Te Kà, una terribile strega di lava, personaggio sfacciatamente ispirato a Pele, la divinità del fuoco della mitologia Hawaiana.

Diretto da Clements e Musker, già autori de La Sirenetta, il film sulla Principessa Vaiana, Oceania, arriverà in Italia durante le festività natalizie 2016. Ma i rumors sul film sono stati già tanti, a partire dal nome! La decisione della casa cinematografica diventa sensata grazie al comunicato stampa proposto per motivare la scelta di chiamare il film Oceania, anziché Moana, e la protagonista Vaiana, e non, appunto, Moana. Parliamo dei 30 anni passati nel ricordo di Moana Pozzi, e qui si sta parlando di un film della Disney che è indirizzato ad un pubblico di famiglie. Altro disappunto, questa volta di una deputata, per la quale Maui sarebbe espressione di uno stereotipo inaccettabile. La deputata neozelandese Jenny Salesa ha infatti affermato che i Polinesiani non sono affatto grossi come il protagonista del film, quindi perché stravolgere così tanto la realtà? Noi non sappiamo se Maui rispetta o no i canoni, o se la Disney ha controllato prima di disegnarlo, sappiamo però che è molto carino e tanto simpatico! 

Cosa resta da fare? Andare al cinema e vedere cosa significa viaggiare per l’Oceano Pacifico, cosa significa essere delle Principesse Vaiana/Moana senza paura e come si può essere grandi amici! 




Video Cartoni animati

Trailer, episodi, clip, teaser, film completo, streaming: scopri i video

Cartoni animati